• testata-new-01_20150619_1526838643.jpg
  • testata-new-02_20150619_1982250808.jpg

Itinerari

Per rendere il vostro soggiorno davvero indimenticabile abbiamo messo a punto una serie di interessanti itinerari della durata di un giorno per scoprire le bellezze naturali, storiche e artistiche del nostro splendidido territoriorio.

NECROPOLI DI ANGHELU RUJU. La si può raggiungere percorrendo la strada per Porto Torres( Strada dei due Mari) da Alghero sino al Km.10. Fu scoperta casualmente ai primi del 1900 e comprende 38 tombe scavate nella arenaria. Il complesso tombale di Anghelu Ruju si fa risalire al periodo 3500-2700 a.C.,è la più vasta necropoli a domus de janas della Sardegna. In alcune di queste tombe ed in particolare nella XIX, XX bis, XXX si possono scorgere bassorilievi rappresentanti corna taurine.I reperti d'interesse archeologico estratti dalle tombe sono conservati in parte al Museo archeologico di Cagliari, in parte al Museo Sanna di Sassari.

VILLAGGIO NURALGICO DI PALMAVERA Il Nuraghe di Palmavera è un interessante esempio di complesso nuraghico. Presenta due torri, di cui quella centrale, più antica, risale al XV secolo a.C. (Età del Bronzo medio). A questa, circa tre secoli più tardi (Età del Bronzo recente), venne aggiunto un rifascio murario di forma ellittica con una torre a protezione dell'ingresso, dando luogo a un cortile con due aperture, collocate una a est e l'altra a sud. Attorno al nuraghe esisteva il villaggio, oggi ancora in fase di scavo e non completamente conosciuto nella sua estensione. Il nuraghe è posto al centro di un territorio che comprende moltissimi altri nuraghi, per lo più singoli, alcuni dei quali di notevole interesse, che orlavano le alture circostanti. Vari reperti (per lo più ceramiche e bronzi), rinvenuti negli anni Sessanta durante l'esplorazione e il restauro del sito, sono custoditi attualmente nei musei archeologici di Sassari e di Cagliari.

GROTTE DI NETTUNO ogni ora, nei mesi estivi, partono barche dirette alla grotta di Nettuno: il viaggio, che dura circa 30 minuti, porta i turisti a spasso per le pulitissime acque della costa algherese; si transita dinanzi alla baia di Capo Conte e si giunge a Capo Caccia, dove le falesie a picco sul mare si alternano a profonde grotte marine, tra le quali la grotta dei Ricami e la grotta Verde, spesso incluse nelle escursioni. Le visite guidate alla grotta di Nettuno dura 45 minuti ed inizia ogni ora: si entra in fila indiana ed il percorso si evolve tra passaggi stretti, piccole viuzze scavate fra stalattiti e stalagmiti e ben illuminate.
GROTTA VERDE La Grotta Verde, chiusa al pubblico, può essere visitata, previa richiesta motivata, solo con il permesso della Azienda di Soggiorno e Turismo di Alghero. La si può raggiungere via mare salendo un erto pendio detritico, o scendendo un sentiero molto scosceso che parte dal piazzale di accesso alle Grotte di Nettuno.

LE SPIAGGIE La spiaggia del Lido di San Giovanni è lunga circa 5 Km e, trovandosi in città, è sicuramente di facilissimo accesso per i turisti. Essa offre ogni comfort, grazie alla presenza di diverse strutture e servizi balneari che permettono ai visitatori di trascorrere delle vacanze indimenticabili. Inoltre, la trasparenza del mare, la sabbia candida e un fantastico paesaggio retrospettivo sul porto di Alghero fanno del Lido una tappa turistica da non perdere. Sempre verso nord, poco oltre le ultime case della città, inizia invece la spiaggia di Maria Pia. Essa ha le stesse caratteristiche del Lido, trovandosi a breve distanza da essa, ma è naturalisticamente più importante, in quanto costituisce il raccordo tra la laguna dello stagno del Calich, con i suoi alvei fluviali, ed il sistema dunale litoraneo. Inoltre, la spiaggia è circondata dalla splendida omonima pineta di Maria Pia. Procedendo oltre Maria Pia, si raggiunge la frazione di Fertilia, da cui inizia la lunga pineta di Arenosu. Subito dopo avere sorpassato la pineta, è possibile visitare la spiaggia più frequentata dai turisti, Le Bombarde.

Durante l'estate è sempre affollata da giovani che praticano diversi tipi di sport e attività ricreative. Il suo mare è trasparente, la sabbia dorata e il panorama bellissimo. Poco oltre si può visitare le grande spiaggia del Lazzaretto, sormontata da una caratteristica torretta omonima del diciassettesimo secolo, oggi di proprietà privata, dalla quale è possibile ammirare un fantastico paesaggio su Alghero. La costa del Lazzaretto costituisce la base meridionale del promontorio di Punta Giglio che, insieme a Capo Caccia, delimita l'insenatura di Porto Conte. La vasta insenatura è un'antica valle invasa dal mare che, grazie alla sua ineguagliabile bellezza, venne chiamata dai romani Porthus Ninpharum. Tutto il golfo costituisce il Parco Naturale di Punta Giglio.

anghelo-ruiu neraghe-palmavera grotte-di-nettuno lido-san-giovanni alghero



Alghero. Sardegna. Italia


Residenza Al Duomo B&B
piazza Duomo, 11 
Alghero (SS)
T. +39 3209448743
F. +39 1784414460
info@bbalduomo.it